L’Insegnamento / Fisica Morale

Fisica MoraleFisica morale

“Perchè essere buoni? Che cosa significa?
Cosa ci guadagno ad essere buono?
Sono migliori i buoni o i cattivi?
Sarei più felice se fossi buono?
Mi faccio garante verso tutti i miei lettori che se si comportano secondo le norme morali di questo libro non solo saranno più felici, ma avranno anche successo nella vita.
Mi riferisco ad un genere di SUCCESSO a lettere maiuscole che supera abbondantemente le comuni aspettative delle persone.
Mi riferisco al trionfo che davvero porta con sé l’agire nella vita seguendo i disegni secondo i quali siamo stati creati. Trionfare nel cammino della evoluzione include anche il successo nel nostro vivere quotidiano”.

Dal libro “Morale del XXI Secolo” di Dario Salas Sommer.

Concetti

Siamo sinceri con noi stessi e con la nostra società. Non è forse vero che l’idea di ‘morale’ ai nostri giorni suona come qualcosa di antico, come passato di moda?

Non è forse vero che oggi il concetto di ‘morale’ equivale ad una foto del passato di color seppia? Che fu una bella cosa, attuale ai suoi tempi, ma che ora, in fondo in fondo, la percepiamo come qualcosa sprovvisto di un posto ben preciso nel nostro mondo?

O come può essere che il concetto di ‘morale’, che dovrebbe essere il maggior referente nel nostro pianeta e nella nostra civilizzazione, risulta essere molto differente tra i diversi paesi o culture?

Come è possibile che qualcosa che 100 anni fa era immorale, oggi non lo sia?

Questa è la morale di cui si parla di solito, è la morale culturale, o la morale dell’uomo, i cui parametri cambiano con il tempo, o per interessi politici o economici.

Ben oltre questa morale temporale si trova la Fisica Morale. Questa è la morale profonda, che non si basa su principi religiosi, culturali, commerciali, storici o temporali, ma sulla moralità più profonda, la morale della natura, su leggi eterne antiche quanto la vita stessa, dimostrabili tramite la scienza e la fisica.

La Fisica Morale non è un insieme di raccomandazioni o di idee; si basa in certi metodi di retro alimentazione, di energie sottili poco conosciute tra l’uomo e  Natura.

Queste forze, anche eteree, sono assolutamente materiali e fisiche, e non sono energie attribuibili a fenomeni sovrannaturali.

Semplicemente ci riferiamo alle pulsazioni di irradiazioni fotoniche generate da azioni, pensieri e sentimenti delle persone, che abbandonano i  corpi fisici addentrandosi nell’Universo ad una velocità equivalente, quanto meno, alla luce.

Il meccanismo fisico della morale si riferisce alla condizione soprattutto femminile della Natura che, come utero cosmico, concepisce le pulsazioni dei fotoni emanati dalle persone, che portano l’informazione vibratoria delle loro specifiche passioni, per restituirle in misura pari a come sono uscite.

Ogni individuo è collegato da fili invisibili alla totalità dell’Universo e quello che deposita in termini vibratori nella creazione gli viene restituito ampliato, sia in senso positivo che negativo. La morale non è niente di più che una relazione di causa ed effetto dell’eterno divenire vibratorio ed energetico tra la persona ed il Cosmo.

Mai nessuno avrebbe immaginato che la morale potesse costituire uno strumento potente per avere successo nella vita, e il motivo sta nel fatto che chi agisce in armonia ad una morale superiore entra in armonia con la Natura.

Rendersi conto che il successo e la felicità dipendono in gran parte dall’inapprensibile comportamento morale, dà una forza interiore per agire secondo un’etica superiore.

Ogni uomo o donna che agisce secondo le norme della Fisica Morale, sperimenterà i benefici dell’armonia interiore che dà un cuore senza rabbia, senza invidia né risentimento, e la rinnovata felicità di vivere in perfetta armonia con la Natura. 

Cosa potremmo comprendere praticando la Fisica Morale
Libro "Morale per il XXI Secolo"
Stampare
 
Invia ad un amico
Pagina ottimizzata per 1024x768, per i navigatori di Internet Explorer 7.0 in Windows, Safari 4.0 in Mac e in Windows, e Mozilla Firefox 3.0 in Windows, o superiori.